Coordinamento CTU Italia

 

Il Coordinamento CTU ITALIA è la community tra Periti e Consulenti Tecnici d'Ufficio e di Parte, costituitasi il 15 dicembre 2015, dopo una gestazione durata quasi un anno per valutare la forma giuridica più opportuna.

 

Il nostro scopo è anche quello di avere costanti aggiornamenti "spiccioli" per la nostra attività professionale con incontri di aggiornamento su tematiche specifiche attinenti agli incarichi di ausiliari del giudice e/o di parte.

 

Il coordinamento é un'associazione di reciproco aiuto professionale. Una rete professionale specializzata con esperti del settore, motivati a migliorare le proprie rispettive performaces sia in ambito economico che culturale, soprattutto disponibili a condividere informazioni utili e pratiche.

 


DUE ANNI FA...

Il 13 dicembre 2015, si costituiva a Venezia il Coordinamento CTU Italia, dopo un periodo di elaborazione durato quasi un anno.

 

Per tutti i CTU di Venezia abbiamo proposto un modello di liquidazione (lo trovate sul sito in chiaro) dopo un'intensa attività con i Giudici, due eventi di formazione (Marzo e Novembre) aperto a tutti i CTU con oltre ottanta partecipanti con relatori preparati, un gruppo in whatsapp per le cose spicciole e immediate, un sito con area riservata ove sono pubblicate varie soluzioni e approfondimenti.

 

Per tutti i Ctu abbiamo promosso gli eventi regionali organizzati da Ordini e Collegi  sulla stima immobiliare secondo gli IVS (standards internazionali estimativi). I nostri direttivi e in tutte le occasioni di incontro sono momenti di autoaggiornamento continuo.

 

Siamo seguiti, in convenzione, da due studi legali (uno nel Veneziano e un altro nel Veneto Orientale) che ci forniscono assistenza per recupero crediti e approfondimenti.

Abbiamo avviato la campagna per l'esonero dei costi copia e accesso atti, una collaborazione con notai e altre figure professionali, ma ciò che conta di più è la rete di relazioni professionali, culturali, umane che il Coordinamento CTU ITALIA consente, un aspetto che, sono sicuro, crescerà nel tempo con risvolti importanti.

 

Abbiamo inviato una comunicazione agli Ordini degli Avvocati e Commercialisti perché i Delegati alla Vendita ci avvertano delle avvenute vendite. L'Ordine Avvocati ha pubblicato sul proprio sito la nostra richiesta.

 

Siamo ora impegnati nella stesura di un documento per proporre degli emendamenti alle Linee Guida alle EI stilate dal CSM.

 

Auguri quindi al Coordinamento e a tutti quelli che ne fanno parte.

Siamo legittimamente orgogliosi di quanto stiamo facendo.

Abbiamo e stiamo costruendo un futuro migliore!

 

il presidente

Alberto Miggiani


STATUTO 

Art. 3 Scopo.

 

I soggetti promotori del Coordinamento considerano l'attività del CTU e del Perito di primo rilievo ed importanza per l'ordinamento giuridico italiano; gli stessi considerano perciò fondamentale aiutare il Consulente Tecnico, ausiliario del Giudice e di Parte, nell'esercizio dei propri compiti attraverso un sostegno formativo e di aggiornamento costante.

A tal fine i soggetti promotori si propongono di interloquire con i soggetti istituzionali preposti per cooperare responsabilmente alla promozione della figura professionale del CTU e del Perito. Inoltre si propongono di operare per individuare tutti gli strumenti utili e atti ad orientare le attività del Coordinamento nella direzione pianificata in modo da rendere efficaci, con un comportamento coerente e virtuoso, le azioni intraprese o da intraprendere.

Il Coordinamento intende quindi perseguire esclusivamente finalità di promozione e di tutela della figura del CTU e del Perito iscritti al RegIndE (Registro degli Indirizzi Elettronici) o ad altro albo del Ministero della Giustizia presente nell'ordinamento italiano.

 

Art. 4 Attività.

  • favorire attività di lobbying diretta a favore e tutela della figura professionale del CTU, del Perito e del CTP;
  • favorire il confronto con il Ministero della Giustizia sulle procedure adottate su tutto il territorio nazionale;
  • monitorare attivamente e promuovere la relazione con altre realtà simili esistenti sul territorio nazionale e internazionale allo scopo di un aggiornato confronto;
  • redigere proposte normative da sottoporre al Ministero della Giustizia e al Parlamento italiano, tese a disciplinare e uniformare l'attività del CTU e del Perito presso tutti i tribunali d'Italia.

Non solo a Venezia, ma anche a ...

In ogni provincia è possibile costituire un Coordinamento Consulenti tecnici iscritti al Reginde operando in autonomia, ma condividendo gli scopi associativi generali.


Focus

Incontri di aggiornamento volontario e aiuto ai CTU per uso redazione perizie di stima: abbiamo promosso incontri di autoformazione per la piattaforma in uso a Venezia per la redazione di perizia di stima immobiliare in collaborazione con Efisystem.

 

Istanza di Liquidazione: a fronte dei cambiamenti in merito alle liquidazioni dei periti per le procedure esecutive venutisi a creare con la Legge di conversione n. 132, 6 agosto 2015, del decreto legge n. 83, 27  giugno 2015, titolato "Misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell'amministrazione giudiziaria",

il nostro Coordinamento ha formato un apposito gruppo di lavoro costituito da esperti del settore presentando ai GE i modelli di istanza di liquidazione per l'acconto.

 

Giuramento telematico:  abbiamo proposto che avvenga con deposito telematico di  accettazione nomina.

 

Quesito 8Bis "A.P.E.": a chi chiederlo? E se non è mai stato redatto? 

 

Se sei interessato puoi proporre e condurre un gruppo anche tu migliorando quanto già sai e acquisendo nuove competenze!